quiricotestatasito2015bianco

Progetto dedicato alla città di Bormio in Alta Valtellina.

Le immagini fotografiche di oggi dialogano con il Vocabolario Bormino di Glicerio Longa del 1913 e le poesie inedite di Don Remo Bracchi.

Stampe fotografiche su carta prismatica, alluminio, vecchi legni e bulloni, pagine del Vocabolario Bormino. Opere in tiratura limitata, anno di produzione 2010. Dieci mostre in spazi pubblici e privati della Lombardia.


DAL CATALOGO DELLA MOSTRA

Mi è bastato poco per capire che il prezioso e singolare approccio scelto da Nicolò Quirico per realizzare il progetto Bormio pietre di carta aveva caratteristiche in sintonia con lo spirito di Temporary Art Gallery. Pensare l’arte e portare l’arte “in piazza” facendola uscire dai luoghi comunemente deputati a esposizioni, far partecipare e rendere facilmente fruibile una mostra a un maggior numero di visitatori è l’obiettivo e desiderio di entrambi: galleria e artista.

Temporary Art Gallery, è un progetto artistico nato nel 2008 da un’idea di Paola Sosio. L’aggettivo “temporary” è una vera e propria dichiarazione programmatica e allude all’approccio innovativo che la Galleria ha scelto per sviluppare un programma vivace ed inconsueto di sinergie e gemellaggi con gallerie e spazi alternativi, e per ospitare talenti emergenti accanto ad autori già affermati. Le caratteristiche distintive della Galleria sono la vocazione nomade delle sue iniziative, che possono essere ospitate ovunque.

Infatti, anche in questa occasione, la galleria ha scelto con l’artista una inedita formula di esposizione: presentare il progetto attraverso cinque mostre-anteprima in prestigiosi spazi pubblici e privati, e poi trasferire le opere di Bormio pietre di carta nelle vetrine di quaranta negozi del centro storico di Bormio, dando vita a un’iniziativa che dovrebbe poter essere l’inizio di un nuovo percorso.

Paola Sosio


Legni, bulloni e immagini

item1 item6 item5 item4 item3 item2