item7a

Parc Güell - Stadio dei Marmi, Il Ricostruttore di Gaudio

stampa fotografica su collage di pagine di romanzi d’epoca
150 x 150 x 4 cm
2002-2016
opera 1/5

Il Ricostruttore del Gaudio è un’opera composta dagli stessi materiali impiegati nella serie Palazzi di Parole, dove gli edifici delle nostre città rivelano il loro contenuto di voci e suoni, testimoni della vita che si svolge o si è svolta al loro interno.

[…] qual è la sostanza di questi palazzi che vibrano? Potremmo dire meglio: in questi palazzi che prendono vita di fronte al nostro sguardo che cosa è contenente e che cosa è contenuto? Che cosa è scheletro e che cosa è carne? È l’architettura a essere scheletro, a offrire le fondamenta per contenere le parole (Palazzi di Parole) o sono le parole stesse a farsi architettura, a farsi edificio (Parole-palazzo)? […]
(da Giacomo Ambrosi, Le città visibili)

Quest’opera però avvicina lo sguardo ai palazzi-parola. Realizzata appositamente per il progetto La bellezza resta, sposta l’attenzione al dettaglio delle architetture, in particolare verso quegli edifici che fortunatamente si è scelto di arricchire, valorizzare e completarle con opere d’arte.

Le immagini di due celebri siti, il Parco Güell a Barcellona e lo Stadio dei Marmi a Roma, forniscono il materialefotografico di base per la messa in scena di questa simbolica e propositiva ricostruzione del sé: i frammenti discarto di maioliche colorate, che Gaudì ha ricomposto in forme ricche di una ritrovata grazia, fanno da sfondo a uno dei monumentali atleti dello Stadio: la figura marmorea che si muove silenziosa in questo scenario ha quasi terminato il suo compito, ha ricostruito in un nuova armonia estetica, frammenti di vite-maioliche con frammenti di vite-romanzi, storie-elementi che si pensavano ormai poco utili e dal destino incerto.

gaudio [gàu-dio] s.m. Grande gioia dell’anima. Raro il plur., e solo in frasi di tono elevato: ore di gaudii Lunghe ci son davanti (D’Annunzio).

ricostruttore [ri-co-strut-tó-re] agg. e s.m. Che, chi ricostruisce

romanzo [ro-màn-zo] s.m. Componimento letterario in prosa di una certa ampiezza che narra una vicenda in tutto o in parte immaginaria

 

 

locaAqiuila1

 

heart - PULSAZIONI CULTURALI 

ha il piacere di invitarvi all'inaugurazione di una nuova tappa del progetto La bellezza resta. 

 

dal 12 al 27 maggio 2018 

inaugurazione: sabato 12 maggio, ore 18.00

Palazzetto dei Nobili 

L'Aquila

 

 

La bellezza resta. 

un progetto di 

heart - pulsazioni culturali e Teatro Binario 7

 

una mostra a cura di 

Simona Bartolena e Armando Fettolini 

 

in collaborazione con 

Associazione di promozione sociale FuoriScala

 

Quella dell’Aquila è una tappa profondamente simbolica per La bellezza resta., che qui assume il valore specifico di una riflessione sulla necessità di sopravvivenza del bello anche in situazioni complesse come quelle di una città ferita e in progressiva rinascita.

Negli spazi suggestivi del Palazzetto dei Nobili verrà esposta una selezione di 33 opere del progetto.

 

In mostra opere di: 

Piera Biffi, Raffaele Bonuomo, Claudia Canavesi, Federico Casati,Simone Casetta, Elisa Cella, Andrea Cereda, Chio’, Silvia Cibaldi, Giulio Crisanti, Francesca della Toffola, Luigi Erba, Alessandro Favini, Federica Ferzoco, Armando Fettolini, Grazia Gabbini, Nadia Galbiati, Kazumasa Mizokami,Carlo Mangolini, Adelio Maronati, Annalisa Mitrano, Ettore Moschetti, Giacomo Nuzzo, Lorenzo Pacini, Luciano Pea, Fabio Presti, Dolores Previtali, Nicolò Quirico, Giovanni Sesia, Elisabetta  Erica Tagliabue, Anna Turina, Arturo Vermi, Maria Chiara Zarabini

item1 item6 item5 item4 item3 item2